Acireale-Giugliano, le pagelle: Logoluso straripante, attacco da urlo. Caso Naturale top player

PAGELLE ACIREALE GIUGLIANO – Successo esterno di vitale importanza per il Giugliano di Mister Agovino che ottiene una vittoria per 2-3 sull’ostico Tupparello di Acireale. Ecco le pagelle della nostra redazione.

Mola 6- – Incolpevole sui gol ma non dà la solita sicurezza alla squadra soprattutto nelle uscite alte.
Micillo 6.5 – Sontuoso nel primo tempo per aggressività e senso dell’anticipo, nella ripresa parte male, venendo saltato sul primo gol dell’Acireale e calando alla distanza.
Impagliazzo 6.5 – Discorso opposto per il centrale gialloblù che dopo qualche indecisione nella prima frazione alza la barricata nella seconda. Dona un saggio d’esperienza ed utilizzo della forza fisica.
Di Girolamo 7 – Come sempre, baluardo della formazione gialloblù. Non sbaglia nulla e nella ripresa risulta decisivo sventando diversi potenziali pericoli creati dai padroni di casa.
Mennella 6.5 – Parte bene soprattutto in fase di spinta accompagnando l’azione con qualità. Decisivo nell’evitare un contropiede avversario, nella ripresa cala vistosamente dal punto di vista della lucidità.
Logoluso 8 – Arrivato tra lo scetticismo dei più, sfodera una prestazione da urlo. Straripante nel primo tempo, abbina con estrema facilità tecnica e dinamismo, spezzando le trame avversarie e rilanciando l’azione gialloblù con intuizioni vincenti, vedasi l’assist chirurgico per l’1-0 ed il break nell’azione del rigore per i Tigrotti.
Liccardo 7 – Finché il Giugliano è in controllo della partita orchestra la manovra con la solita padronanza confermandosi tra i più costanti della stagione gialloblù
Tarascio 7+ – Torna titolare e fatica in avvio a prendere le misure agli avversari. Quando è il Giugliano a soffrire, però, eleva al massimo la sua prestazione rincorrendo con lucidità i portatori avversari e gestendo con fosforo i possessi nella metà campo avversaria.
Caso Naturale 8 – Il gol e l’assist parlano per lui: tempismo, senso del gol, freddezza, visione di gioco: elementi che manifestano una consapevolezza tecnica fuori categoria. (Carbonaro 6.5 – Pochi difensori sanno incidere sulla partita giocando per pochissimi minuti. Il centrale del Giugliano raggiunge alla perfezione lo scopo per cui è stato inserito liberando l’area da qualsiasi pericolo)
Orefice 7.5 – Alla prima nel ruolo di attaccante centrale sfodera una prestazione di assoluto livello. Ad inizio gara pecca di frenesia ma quando si accende è incontenibile. Sia il rigore procurato che il gol palesano qualità importanti non solo tecniche ma anche fisiche.
Ragosta 7.5 – Dominante tecnicamente nei primi 20 minuti, fornisce una gara di grandissima qualità. Interpeta il ruolo di esterno d’attacco da autentico regista offensivo. Freddissimo dal dischetto nel siglare la rete del raddoppio. (Esposito 6.5 – Esordio per il centravanti che si sacrifica al meglio per i compagni gestendo con raziocinio i palloni a disposizione).

Mister Agovino 7.5 – Dopo tre partite senza vittoria era tutt’altro che semplice preparare una partita delicata come quella del Tupparello. Alcuni calciatori erano appena arrivati, Orefice alla prima da centravanti, Tarascio al rientro dopo tempo, eppure è sembrato che questa squadra giocasse assieme da sempre.

Pagelle a cura di Emanuele Garbato e Alessio D’Errico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.