Domenica si torna a casa con una data nel segno: la curiosità

Da qualche giorno è stato ufficializzato il tanto atteso ritorno al De Cristofaro nella prossima gara casalinga di domenica contro il Marsala alle ore 14.30. La struttura è intitolata allo storico attaccante del Giugliano che ha dato la vita per i colori gialloblù e che tutt’ora suscita intensi ricordi nei cuori dei sostenitori più datati dei tigrotti. Il “Nuovo” De Cristofaro fu inaugurato per la prima volta il 31 agosto 2000, con un’amichevole disputata contro il Napoli di Zeman. Nel maggio del 2006 anche il più grande calciatore di tutti i tempi, Diego Armando Maradona, in occasione di una partita di beneficenza ha illuminato lo storico impianto giuglianese con le sue giocate. La curiosità che balza ai nostri occhi è relativa all’ultima gara disputata al De Cristofaro, ovvero quella contro lo Zupo (persa 3-1) in Promozione: cioè il 28 aprile del 2013.

Quel giorno probabilmente è stato uno dei più tristi per lo sport giuglianese, visto che era considerato una pietra tombale sui sogni dei tifosi gialloblù. Quella data è stata dimenticata grazie all’impegno di un imprenditore come Salvatore Sestile che in un folle luglio del 2017 ha deciso di riaccendere la passione sportiva della comunità giuglianese con un progetto estremamente ambizioso ed il 28 aprile del 2019, nella finalissima al Romeo Menti di Castellammare di Stabia, si è fatto uno degli ultimi regali della sua vita riportando il Giugliano nell’ambitissima Serie D.

Non sappiamo quali altre grandi emozioni ci regaleranno questi colori, ma di sicuro il 28 aprile possiamo considerarla la data della morte e della rinascita del calcio a Giugliano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.