ESCLUSIVA TGC – Di Girolamo: “Sarà importante tornare a giocare a Giugliano”

Rosario Di Girolamo, pilastro del FC Giugliano 1928, ha dimostrato nuovamente perché si ha ragione nel ritenerlo un grande uomo prima che un encomiabile calciatore. Uno dei nostri ultimi elaborati del 2019 non poteva che essere con lui, che ringraziamo come sempre per la proverbiale disponibilità dinanzi a temi alle volte difficili da esternare.

“Il 2019 ci ha dato diverse gioie ma anche dolori che lasciano il vuoto per il resto della vita. La presenza del Presidente Salvatore Sestile era ed è importantissima per noi: i suoi consigli e i suoi esempi erano fondamentali. In merito alla finale di Coppa Italia persa ad inizio 2019 contro il Cervinara, per esempio, il Presidente ci ha risollevati quando eravamo un metro sotto terra. Era l’unico a crederci fino alla fine ed a credere in questo gruppo; grazie alle sue decisioni siamo arrivati sino allo spareggio di Castellammare che tutti noi abbiamo ancora nella mente. Quello fu un grande regalo che siamo riusciti a dare al Presidente che purtroppo adesso non può godere in prima persona del nostro cammino. Appena finì il campionato col Savoia due stagioni fa – aggiunge Di Girolamo in merito al suo primo incontro con Sestile – mi incontrai col Presidente nel suo ufficio e con una sola stretta di mano abbiamo raggiunto l’accordo. La scelta di confermare un blocco di 7/8 elementi dello scorso anno è stata una scelta saggia: così facendo abbiamo agevolato I nuovi acquisti sia in estate che coloro arrivati a dicembre. Dopo due campionati in Eccellenza con Savoia e Giugliano – racconta il centrale campano in merito alla sua riconferma in estate – Mister Agovino mi chiamò dicendomi che credeva fortemente nel mio contributo anche in Serie D se avessi seguito I suoi metodi d’allenamento.: alla luce dei fatti ha avuto ragione lui. È molto importante tornare a Giugliano – commenta il centrale in merito all’assegnazione del De Cristofaro alla società calcistica – perché torniamo nella nostra città ed in quella dei nostri tifosi; sarà una gioia anche per il Presidente perché da lassù ci vedrà giocare in quello che è il suo stadio che ha tirato su dal nulla, prendendo dalla polvere l’intero progetto calcistico. Per il 2020 – conclude il difensore gialloblù – abbiamo l’intenzione di alzare l’asticella e di fare sempre meglio. Proveremo a portare la nostra gente allo stadio e la speranza sarà quella di vedere tanta gente al De Cristofaro”.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.