ESCLUSIVA TGC – Garofalo: “Ho un appello per i tifosi. Agovino? Persona dall’enorme spessore umano”

GIOVANNI GAROFALO GIUGLIANO / Direttore generale del Giugliano oramai da anni, Giovanni Garofalo ha visto rinascere i Tigrotti, con cui sta scrivendo pagine di storia importanti. Raggiunto in esclusiva dai nostri microfoni, ecco le sue dichiarazioni.

Direttore, non possiamo che partire con un’analisi di un periodo in cui il Giugliano sta lottando con le unghie e con i denti contro le avversità, dato l’ingente numero di defezioni/indisponibilità. I risultati, però, continuano a dare ragione ad un gruppo che sta dimostrando, per l’ennesima volta, di aver sposato con ogni particella di energia fisica e mentale la causa gialloblu.

“Tutto ciò deriva dal segreto del Giugliano, ovvero la forza del gruppo. Non è retorica. Questa è una famiglia, tutti ci aiutiamo allo stesso modo, dai presidenti ai dipendenti. Siamo uniti, compatti e riusciamo a uscire dai momenti difficili perché c’è coesione. Abbiamo, inoltre, il nostro angelo che da lassù ci protegge e ci dà forza in tutto ciò che facciamo. Permettimi di toccare un argomento su cui ritengo opportuno porre l’attenzione”.

Prego.

“Vorrei sottolineare l’importanza dell’operato del presidente Luigi Sestile per gli arrivi di Esposito, La Ferrara e Filogamo. Sono tre calciatori che ha voluto in prima persona. Sta facendo tanto, assieme a Gaetano, per la causa Giugliano, ed è giusto esaltare la bontà di un simile operato”.

Piedi per terra e testa tra le nuvole. Sognare compatibilmente all’attenzione da riservare al quotidiano. Posto che il mantra deve essere questo, qual è lo step ulteriore dopo una salvezza che sembra essere dietro l’angolo? Questo discorso non è detto che debba vertere obbligatoriamente su obiettivi forse eccessivi, bensì sul prossimo step di crescita che avrete sicuramente in mente.

“Il primo obiettivo è la continuità del progetto, che non verrà a mancare. È chiaro che in futuro ci saranno novità, vista la passione che Luigi e Gaetano mettono in quello che fanno. Sarà un percorso lungo e duraturo, perché i presidenti hanno le idee chiare sulle cose da fare. A tal proposito, vorrei lanciare un appello alla tifoseria: gli ultras animano uno stadio che vorrei fosse ancora più gremito, perché questa squadra e questa società meritano. Supportateci”.

Agovino, in varie interviste, ha posto l’accento sull’importanza che il Giugliano ha avuto nella sua vita, oltre che nella sua carriera, dato che il calcio, per un professionista esemplare come il tecnico, ha un peso di difficile quantificazione. Quant’è importante avere al timone della rosa un allenatore così coinvolto?

“Oltre al fattore tecnico, Agovino è una persona dallo spessore umano enorme. Lui ci aiuta con i risultati e noi cerchiamo di assecondarne le intenzioni in tutto e per tutto”.

RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.