Giugliano-Palermo 0-1, le pagelle: Orefice talento puro, Bacio Terracino indomabile

GIUGLIANO PALERMO PAGELLE – Termina 0-1 la sfida di cartello Giugliano-Palermo. Ecco le pagelle della nostra Redazione.

Mola 6 – Nonostante l’errore di comunicazione che ha causato il gol del Palermo, salva due volte il risultato dimostrandosi un portiere in costante crescita.

Micillo 6,5 – Primo tempo di tecnica e autorità. Copre con sicurezza e spinge con continuità, ampliando le opzioni offensive dei Tigrotti. Quando viene alzato in mediana, tuttavia, scompare progressivamente dai radar.

Impagliazzo 6 – Nei primi 45 minuti è disattento in due frangenti, tra cui quello del gol. La ripresa, invece, la interpreta in maniera perfetta chiudendo su ogni sortita degli avversari.

Di Girolamo 6,5 – Solito punto di riferimento per l’intera squadra. Meno appariscente rispetto ad altre occasioni, ma concreto e risolutivo ogni volta che è chiamato in causa.

Mennella 5,5 – Comincia con carattere, attaccando con costanza e coprendo con ordine. Quando il Palermo cresce fatica, però, a contrastare gli avversari e viene saltato con frequenza. Diversi gli errori in impostazione col passare dei minuti, a causa di mancanza di lucidità.

Ruggiero 6 – Come molti compagni, brilla nella prima frazione e si eclissa nella seconda. Mette molto ardore agonistico e dà un apporto qualitativo aiutando nel fraseggio stretto e nelle uscite dal basso. (Dal 75′ Bacio Terracino 7 – Una furia indomabile. Gli riesce ogni giocata tentata ed è motivo di scompiglio costante, offre due palloni fantastici a Caso Naturale)

Liccardo 6,5 – Il faro della manovra del Giugliano. 45 minuti sublimi, dettando tempi e regalando aperture importanti. Mette diverse pezze quando la squadra si abbassa, conducendo palla con personalità e consolidando diversi possessi.

Alvino 6 – Nell’arco della partita rende meglio da mezzala, premiando l’intuizione di Agovino. Nel vivo della manovra, cruciale per il predominio a centrocampo dei gialloblù. Da ala, anche per il momento delicato della gara, incide meno. (Dal 67′ Manzo 6,5 – Dà una scossa alla partita, fornendo nuove opzioni d’attacco ai compagni. Alza il baricentro della squadra, gli manca solo la giocata determinante negli ultimi 20 metri)

Orefice 7 – Migliore in campo, spazia sul fronte offensivo facendo impazzire i difensori avversari. La sua estrema qualità e la duttilità tattica lo possono rendere una risorsa notevole per il prosieguo della stagione. (Dal 62′ D’Ausilio 5 – Approccio molle alla gara, tocca con timore i palloni che si trova a giocare e soffre tremendamente quando viene puntato)

De Vena 6,5 – Conferma i miglioramenti nell’alchimia coi compagni di reparto. Si sacrifica lottando anche sulle palle alte e sporche, che non costituiscono il suo solito repertorio. Va vicino al gol a più riprese, costruendosi le occasioni anche da solo.

Caso Naturale 6 – Non disputa la miglior partita della stagione, ma è un’insidia continua su ogni pallone alto. Gioca in trincea per tutta la durata del match, risultando utilissimo ma non troppo incisivo.

All. Agovino 7 – Partita preparata alla perfezione, la squadra confeziona il primo tempo più convincente dell’intero campionato. Un vero peccato il fatto che non si sia riusciti a smaltire del tutto il contraccolpo dello 0-1.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.