LIVE TGC – Giugliano-Palermo 0-1, finisce qui

Fischio finale

92′ – Bacio Terracino pesce Caso Naturale, la conclusione dell’attaccante gialloblù però è sbilenca

89′ – Il Giugliano prova a trovare il pari, ma il Palermo è bravo a non concedere occasioni

82′ – Guizzo di Bacio Terracino che serve in area Caso Naturale, l’attaccante gialloblù di testa non riesce a superare Pelagotti

80′ – Ammonito Mennella

79′ – Fuori tra i fischi Santana, dentro Mauri

75′ – Tocca a Bacio Terracino, esce Ruggiero

72′ – Felici ancora prova a sorprendere Mola, buona la risposta del numero uno gialloblù

67′- Dentro Manzo per Alvino. Cambio anche per il Palermo con Ambro che lascia il posto a Ricciardo

62′ – Esce Orefice, dentro D’Ausilio

53′ – Prodigioso Mola su un destro velenoso di Santana

52′ – De Vena calcia alle stelle la punizione

51′ – Orefice guadagna una punizione dal limite

47′ – Santana si accentra e tira dal limite d’area, Micillo devia in angolo la conclusione

46′ – Inizia il secondo tempo

FINE PRIMO TEMPO

46′ – Sugli sviluppi del corner tigrotti ancora vicino al vantaggio, palla dopo una serie di rimpalli in area si spegne a pochi centimetri dalla porta avversaria

45′ – Ancora De Vena ad impegnare il portiere rosanero. Palla in corner

44′ – Santana in spaccata non colpisce bene un pallone scodellato da Martin

37′ – Vantaggio Palermo. Felici approfitta di un’incomprensione del reparto difensivo gialloblù e batte Mola

36′ – Contropiede Giugliano. Orefice conduce palla e poi decide di tirare in porta: palla bloccata da Pelagotti

29′ – Illusione del gol al Vallefuoco: Orefice dribbla in area un difensore avversario e con un destro al volo fa esultare i tifosi gialloblù, però la palla invece è andata fuori a pochi centimetri dalla porta difesa da Pelagotti

26′ – De Vena! Pelagotti ancora miracoloso questa volta su una conclusione inaspettata del centravanti gialloblù

24′ – Giallo anche per Liccardo

22′ – Impagliazzo perde palla sulla trequarti e ne approfitta Felici che si lancia verso la porta di Mola: il portiere gialloblù salva ma la palla resta lì. Arriva Santana che con una finta calcia verso la porta gialloblù, però il pallone viene nuovamente respinto e capita sui piedi di Felici che chiama Mola alla gran parata

19′ – Miracoloso Pelagotti su Liccardo. Punizione calciata magistralmente all’incrocio da parte del capitano gialloblù

18′ – Punizione dai 20 metri guadagnata dal Giugliano

17′ – Primo giallo del match per Martin dopo un duro tackle su uno scatenato Orefice

16′ – Liccardo scodella una palla velenosa in area da punizione, però in area non riesce nessuno a deviare in gol

13′ – Orefice si accentra e scarica un insidioso destro verso la porta di Pelagotti, bravo il portiere ospite a neutralizzare la conclusione

6′ – Buon ritmo per il Giugliano che prova a macinare gioco

3′ – Si rischia subito la frittata: Impagliazzo e Mola non si capiscono e per poco il difensore non fa un clamoroso autogol

1′ – Si parte con Giugliano-Palermo!

14.30 – Squadre in campo

14.15 – Stadio Vallefuoco che va via via riempendosi per regalare una gradevole cornice di pubblico. Le squadre, intanto, sono rientrate negli spogliatoi dopo la fase di riscaldamento.

FORMAZIONI UFFICIALI

Giugliano (4-3-3) Mola; Micillo, Impagliazzo, Di Girolamo, Mennella; Orefice, Liccardo, Ruggiero; Alvino, De Vena, Caso Naturale.

Palermo (4-3-1-2) Pelagotti; Doda, Lancini, Accardi, Vaccaro; Martinelli, Martin, Kraja; Ambro; Santana, Felici.

Oggi allo stadio Vallefuoco di Mugnano va in scena un match storico contro il blasonato Palermo. La sfida contro i siciliani rappresenta un motivo d’orgoglio per la famiglia Sestile, gli addetti ai lavori e la tifoseria che da sempre e in ogni categoria difende e sostiene i colori gialloblù. La squadra allenata da mister Pergolizzi è una vera e propria corazzata, ma gli uomini di mister Agovino di sicuro non faranno da comparsa tra le mura amiche. La trasferta del Vallefuoco è molto temuta in tutto l’ambiente rosanero, dunque questo è un ulteriore motivo di vanto per i tigrotti se pensiamo che fino a qualche mese fa si giocava in campi ai limiti dell’impraticabilità e con compagini di livello quasi amatoriale.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.