Giugliano vs Cittanovese, le pagelle: Mola risponde presente, Liccardo e Caso Naturale sugli scudi

PAGELLE GIUGLIANO CITTANOVESE – Quattro su quattro per il Giugliano tra le mura amiche. Il Vallefuoco oramai è un fortino dipinto di gialloblu e l’ha dimostrato anche quest’oggi contro la Cittanovese. Ecco le pagelle dei Tigrotti secondo la nostra redazione.

Mola 7.5 – Vent’anni di pura sicurezza. Quando chiamato in causa risponde presente: saracinesca.

Micillo 6.5 – Per il talento ex Napoli la collocazione tattica non è un problema: sacrificio, gamba e dedizione saranno sempre al servizio della squadra. Impiegato ancora come terzino destro, non soffre eccessivamente le sortite avversarie.

Colombatti 6.5 – Prosegue il percorso che porterà il difensore centrale argentino a ritrovare la migliore condizione, ma le sensazioni sono sempre più positive: la sua capacità di impostare il gioco fornirà una nuova opzione per la costruzione del gioco dei Tigrotti.

Impagliazzo 6.5 – Nella prima parte di gara appare in sofferenza, ma cresce alla distanza, tiene compatto il reparto e trova il primo gol con la maglia del Giugliano grazie a un poderoso stacco di testa.

Mennella 6.5 – Disciplinato, il giovane terzino sinistro, assieme ai compagni di reparto, fornisce una prova solida, in particolar modo nella ripresa (dal 75′ Riccardis 6.5 – Esordio in prima squadra per il 2002, che si propone con personalità sull’out di destra. Lieta nota in casa Giugliano).

Ruggiero 5.5 – Non è stata la prova migliore del centrocampista gialloblu, la cui intensità è sempre rimarchevole. Da uno come lui ci si aspetta qualità, che oggi è arrivata in misura ridotta.

Liccardo 7 – È il cervello del Giugliano e lo dimostra ancora una volta. Quest’oggi doppio assist grazie al proprio pregevole piede destro e la sensazione, sempre più concreta, che ci si trovi dinanzi ad un calciatore che ha raggiunto la definitiva maturità. Decisamente uno dei migliori profili della categoria.

Capone 6.5 – Polmoni infiniti per il mastino gialloblu, il cui spirito di sacrificio è, come sempre, encomiabile (dal 67′ Tarascio 6.5 – Una belva. La resistenza non sarà mai un problema: potrebbe correre per ore senza accusare la fatica. Lotta su ogni pallone, dà garra alla squadra e tenta anche la conclusione. La mediana con Liccardo e Ruggiero è una soluzione che potrà dare nuova linfa e pericolosità alla squadra).

Caso Naturale 7 – Quarta rete in otto giornate per l’attaccante dei Tigrotti. Pochi calciatori hanno la stessa elevazione del classe ’90 che, per qualità tecnica, intelligenza tattica e doti atletiche, ha un enorme credito nei confronti del calcio per non aver ancora giocato nei professionisti (dal 92′ Nebula S.V. – Altro debutto dalla Juniores, il cui lavoro si conferma encomiabile).

De Vena 6 – Il centravanti quest’oggi, ad onor del vero, ha pochi palloni giocabili in area di rigore. Tanta corsa, lavoro sporco e disponibilità al servizio dei compagni. Il gol ritornerà quanto prima.

Alvino 6 – Uno con la sua tecnica ha tutto per risultare incisivo, cosa che oggi non accade. Non appena saranno oliati in maniera certosina i meccanismi con i compagni di reparto, il Giugliano potrà dire di avere una notevole potenza di fuoco (dal 67′ Orefice 6 – Trova sempre più continuità il giovane ex Aversa Normanna, che ha lampi di classe ma deve limare qualcosa in fase realizzativa).

Agovino 7 – Bisogna rimarcare la qualità degli avversari odierni. Una squadra, la Cittanovese, realmente ostica, dalle apprezzabili qualità tecniche, oltre ad essere ben messa in campo. Il Giugliano non comincia benissimo ma alla distanza merita nettamente la vittoria.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.