Sestile: “Tifosi fantastici, sono fiero di essere alla guida di questo club”

SESTILE GIUGLIANO – Salvatore Sestile, presidente del Giugliano, ha presentato lo spareggio contro la Frattese, che domenica prossima decreterà la compagine promossa in Serie D. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate al portale restodelcalcio.com: “Siamo contenti della soluzione scelta dalla Federazione, il Romeo Menti è uno stadio importante, così come lo erano anche altri stadi in lizza per ospitare questo grande evento. In generale credo che i giuglianesi non si sarebbero persi questo incontro per nessun motivo al mondo, anche se avessimo giocato sulla Luna loro sarebbero accorsi comunque in massa. Gemellaggio con la Juve Stabia? Che io sappia non c’è nulla di vero, soltanto una casualità legata ai colori sociali. Non c’è alcun tipo di sinergia o connubio ma solo grande rispetto per i tifosi della Juve Stabia, una grande tifoseria che rispettiamo. 

Credo che se avessimo giocato questa finale un po’ prima forse avremmo avuto un piccolo vantaggio, in quanto noi eravamo sulle ali dell’entusiasmo mentre i nostri avversari erano reduci dal pari di Afragola e dall’aggancio all’ultima curva. Adesso inutile pensarci, tutto questo tempo è stato utile ad entrambe in ogni caso, abbiamo recuperato infortunati ed energie per questa grande sfida. In campionato abbiamo assistito a due gare equilibrate, all’andata siamo stati noi a rincorrere ma al ritorno c’è un pizzico di rammarico.

La traversa di Manzo e qualche occasione di troppo sprecata sotto porta, sicuramente ai punti avremmo meritato la vittoria ma credo che il mea culpa bisogna farlo per altre gare. Non dimentichiamo comunque che in dieci partite abbiamo recuperato nove punti alla Frattese, è stata una bella rincorsa ed ora ci giochiamo tutto in questo spareggio.

Posso ritenermi soddisfatto, chiaro che c’è un po’ di rammarico per la finale di Coppa Italia persa, ma colgo l’occasione per fare i complimenti anche a mister De Stefano per il lavoro fatto. Siamo giunti a questo punto anche grazie al lavoro dell’ex allenatore, a cui vanno i miei ringraziamenti sia dal lato umano che tecnico, un giovane emergente che nonostante tutto ha fatto molto bene a Giugliano.

Dall’arrivo di Agovino non abbiamo steccato quasi mai, tranne forse nel secondo tempo di Casale dove c’è stato un piccolo calo di concentrazione. Alla fine i ragazzi e lo staff tecnico hanno ottemperato in toto a quelle che erano le aspettative della società, posso dire con orgoglio che in rosa abbiamo avuto prima uomini e poi calciatori. Non mi piace fare retorica, ma sento di dire a gran voce che questo Giugliano ha carattere ed ogni membro del club è consapevole di cosa significhi rappresentare questo club e questa città.

Credo che una partita del genere sia il giusto premio per i nostri tifosi, ho detto a più riprese che anche la Serie D gli starebbe stretta per blasone, storicità ed attaccamento ai propri colori. Io sono il primo tifoso di questa squadra, di questa società e di questa città, sono onorato di essere alla guida di un club come questo e di rappresentare i miei concittadini a certi livelli. Domenica spero che vinca il migliore ma soprattutto che sia una bella giornata di sport per tutti“.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.