UFFICIALE – Agovino si dimette. Sestile: “Tegola pesante, ma il progetto va avanti”

Mattinata di comunicazioni in casa Giugliano. Il difensore Liberato Russo è un nuovo calciatore dei Tigrotti, ma questa non è l’unica novità, come notificato dal presidente Luigi Sestile e dal direttore Franco Mango: “Siamo qui per ufficializzare l’arrivo di Liberato Russo. Devo inoltre annunciare un altro, questa volta spiacevole, evento: ieri sera, attraverso il direttore Mango, mister Agovino ha ritenuto opportuno dimettersi dalla carica di allenatore del Giugliano“.

Prende la parola Franco Mango: “Le dimissioni sono state sicuramente inaspettate. Ieri, non più tardi delle 17, ci siamo salutati dopo una normale seduta di allenamento, al termine della quale avevamo fatto dei piani per il futuro, analizzando altri calciatori, oltre Russo, che potrebbero arrivare. Alle 19, dopo essere rientrato a casa, Agovino mi ha chiamato e annunciato le proprie dimissioni. Gli ho chiesto cosa fosse successo in due ore, ma il tecnico mi ha detto che avrebbe parlato direttamente quest’oggi con il presidente. Ho cercato di capire le motivazioni, forse collegate a quanto successo in settimana, ma Agovino mi ha nuovamente invitato a non forzare, era scosso. Siamo sconcertati, inutile aggiungere altro“.

Tocca nuovamente al presidente Luigi Sestile: “Questa mattina sono arrivato al campo per la consueta rifinitura del sabato, ma non ho trovato mister Agovino. Siamo corsi ai ripari, chiamando il tecnico della Juniores Iacolare, che ha condotto la seduta. Non è una bellissima cosa fare una rifinitura di sabato mattina, alla vigilia di una partita importante, con una simile situazione. Domani, ad ogni modo, andremo in campo per giocare la nostra partita. Il progetto va avanti, i Sestile hanno i colori gialloblu dentro di sé. Il Giugliano è una famiglia, questo va dimostrato con i fatti. È una società calcistica e non un teatrino, se qualcuno ritiene di essere stato trattato come un burattino, questo pensiero non riguarda il Giugliano Calcio, sono opinioni personale. Dicembre è un periodo di riflessioni, di mercato e, come tutte le compagini, facciamo le nostre valutazioni. Per quanto concerne i quattro calciatori che non fanno più parte del Giugliano, ritengo che abbiamo dimostrato di essere una società abbastanza seria, non abbiamo speso parole attraverso i social, i panni sporchi si lavano in famiglia e noi continueremo ad essere tali. Auguro ai quattro ragazzi le migliore fortune del mondo, ma il Giugliano andrà avanti come ha sempre fatto. Onoreremo questa maglia e questa piazza per dare un seguito a un progetto partito da zero grazie a mio fratello, e sono fermamente intenzionato a continuare così. Faccio l’ennesimo appello al popolo giuglianese: chiunque voglia affiancare la famiglia Sestile nel fare calcio in questa piazza, sono qui con le porte aperte a tutti, con la massima trasparenza“.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.