Obbligo degli under in Serie D, due le ipotesi al vaglio: le ultime

ìUNDER SERIE D – Un argomento, quello degli under, che tiene costantemente banco in Serie D. Ogni discorso è stato amplificato dai nefasti eventi verificatisi, che hanno portato all’interruzione del campionato ma, allo stesso tempo, al naturale scorrimento delle annata di riferimento proprio della categoria under. Questo ha fatto storcere il naso a numerose società e, come riporta tuttocalciocampano.it, ha preso il via quest’oggi la consultazione tra i club della quarta divisione italiana per discutere sul da farsi. Due le ipotesi sottoposte dal dipartimento della LND ai presidenti delle società aventi diritto a partecipare alla Serie D 2020/2021:

Ipotesi A: 1 calciatore classe 2000, 2 calciatori classe 2001, 1 calciatore classe 2002
Ipotesi B: 1 calciatore classe 1999, 1 calciatore classe 2000, 1 calciatore classe 2001, 1 calciatore classe 2002

I club saranno chiamati a pronunciarsi e, per essere valida, la consultazione dovrà raggiungere il quorum minimo del 75% (ergo 114 su 152 società aventi diritto), mentre servirà una maggioranza superiore al 10% per vedere approvata una delle due ipotesi. Nel caso in cui non dovesse arrivare la fumata bianca né per l’ipotesi A né per l’ipotesi B, i quattro under dovranno rispettare le fasce d’età indicate dal Consiglio Direttivo della LND (Comunicato Ufficiale N. 199 del 16/12/2019): 1 calciatore nato nel 2000, 2 calciatori nati del 2001 e 1 calciatore nato nel 2002). Prevista per venerdì 26 giugno entro le 12:00 la deadline per inviare le preferenze (via PEC) al Dipartimento Interregionale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.